ITA | ENG | FRA

COMUNE DI MONSUMMANO TERME

MUSEO DELLA CITTÀ E DEL TERRITORIO

"Uno specchio della popolazione e della sua storia"

EMYA

Crescita industriale, aziende familiari

Nel secondo dopoguerra Monsummano e il suo territorio è interessato da quel mutamento totale - i cui prodromi erano già presenti all'inizio del secolo - che porterà nel giro di un quarantennio al raddoppio degli abitanti, ad una progressiva industrializzazione e al conseguente abbandono delle attività agricole, allo spopolamento disordinato delle campagne, ed infine alla trasformazione sostanziale dell'aspetto paesistico ambientale e socio-economico.  Tra il 1951 e 1961 i comuni di Monsummano, Pieve a Nievole, Massa e Cozzile, Pescia, Uzzano e Chiesina Uzzanese, presentano indici di industrializzazione elevati ed un incremento sia delle unità che degli addetti.  Monsummano era, tra gli anni '50 e '60 al quarto posto tra i grandi centri calzaturieri italiani, con una produzione annua valutabile in 6-7 milioni di paia di scarpe, pari al 65%-70% di quella della provincia di Pistoia e ad oltre il 3% di quella nazionale.  Nel comune continuava ad essere pienamente attiva anche la grande industria conserviera (F.lli Polli) che utilizzava le risorse agricole locali. La tradizionale lavorazione delle erbe palustri insieme a qualche stabilimento per la fabbricazione di scope e spazzole di saggin, faceva di Monsummano forse il centro più importante d'Italia per questa produzione.




RESTA IN CONTATTO

Museo della città e del territorio
Piazza Ferdinando Martini 1
Monsummano Terme PISTOIA
tel. +39 0572 954463
museoterritorio@ comune.monsummano-terme.pt.it
museoterritorio
RSS

@ NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter per ricevere gratuitamente aggiornamenti su eventi e novità del museo.

 
Comune di Monsummano TermeProvinciasmv

© Museo delle Città e del Territorio- Comune di Monsummano Terme Piazza IV Novembre 75/h Monsummano Terme (PT) P.I. 00363790478: Privacy -Cookies - Crediti